Gran canaria: un angolo d’Europa dal clima sempre estivo

gran canarie: un clima patrimonio unesco

L’arcipelago canario

 

Poste nel cuore della Macaronesia (termine con il quale s’intendono gli arcipelaghi comprendenti le isole Canarie, le Azzorre e Capo Verde, quindi pelagiche isole di diverse dimensioni geo-localizzabili nell’Oceano Atlantico centro-settentrionale ad ovest rispetto le coste africane) le isole Canarie da secoli richiamo frotte europee tra le proprie terre soprattutto per la comodità d’arrivo, negli ultimi anni esponenziale nella crescita di voli da e per le diverse isole grazie a decine di compagnie aeree low-cost, per la tranquillità di vita e soprattutto per il gradevole clima tipico.

 

Vivere alle Canarie

 

Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura, Lanzarote sono le isole di maggior interesse, ben strutturate ed organizzate sia nelle abitazioni private, affittabili anche per brevi periodi di soggiorno, sia nelle strutture alberghiere, villaggi vacanze, residence: una dettagliata offerta la quale consente a molti europei di scegliere le Canarie come angolo di relax e interesse naturalistico per una vacanza, ma anche sogno eccitante all’interno di volontà di cambiamento del proprio stile di vita.

Inutile negare che ancor’oggi, nella vasta categoria dei ‘mollo tutto’, le Canarie sono ancora stabilmente situate nelle prime posizioni di gradimento, complice la facilità di permesso di soggiorno dovuto alla territorialità governativa spagnola, paese appartenente alla convenzione di Schengen.

Tra esse Gran Canaria ne è l’assoluta protagonista, in particolar modo per chi ricerca un angolo non solo tranquillo ma ben organizzato con l’offerta di scuole e strutture importanti al fine di non alterare troppo il proprio stile di vita pur concedendosi una possibilità climatica importante.

 

Un’isola dal clima quasi tropicale

 

La possibilità di vivere l’Europa dimenticando la parola inverno, a Gran Canaria è assoluta certezza: il particolare micro-clima dell’isola è ideale per soggiornare all’intenro di un clima temperato, mai freddo, nemmeno troppo afoso, il discorso vale ad esempio per altre isole, soprattutto Tenerife, maggiormente esposta all’azione del sole a volte cocente, oppure ventoso come nella, pur meravigliosa, Lanzarote.

Gran Canaria ha temperature miti durante tutto l’arco dell’anno, piovosità regolari, per questi motivi il suo cuore montagnoso si riveste di manti verdi ideali per la genesi di una bio-sfera particolare e tutelata, clima mitigato dalla corrente del Golfo e dalle brezze gentili portate dalla coste africane, quindi innalzando le temperature affievolite però dai venti oceanici.

 

L’isola dell’eterna primavera

 

Un’eterna primavera con punte estive, questo in pratica è il riferimento principale del clima canarino: solo nella capitale le temperature s’innalzano leggermente, fenomeno dovuto al riscaldamento del micro-clima tipico di tutte le città con forti espansioni urbanistiche.

Al di fuori della capitale il clima, le temperature, sono al contrario mitigate proprio da quegli influssi importanti che ne decretano la sua peculiarità climatica.

Inoltre, fattore di non poco conto, Gran Canaria ha subito nei secoli una moderata industrializzazione, ragione fondamentale nell’accrescere le sue peculiari possibilità di vita all’intenro di una terra poco inquinata in atmosfera e al suolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *